Malanni di stagione: cosa prendere quando la causa č il freddo

I malanni di stagione sono spesso causati dal freddo, vediamo come prevenirli e curarli

 

Come reagire ai primi sintomi dei malanni di stagione 

Tosse, mal di gola, raffreddore o anche febbre: l'arrivo del freddo viene sempre accompagnato dai classici malanni di stagione che talvolta mettono a dura prova il nostro organismo. 

Quando la colonnina di mercurio scende e l'umidità sale, aumenta la probabilità di ammalarsi. L'elenco dei malanni di stagione non è breve: a guidarlo c'è il raffreddore, che colpisce in media oltre la metà degli italiani. Da affrontare c'è poi l'ondata influenzale, che solo lo scorso anno, nella stagione 2018-19, ha messo a letto circa 5 milioni di persone. Nell'aria circolano poi i virus respiratori da cui derivano diverse forme parainfluenzali che raggiungono il loro apice proprio nei mesi più freddi. E poi, dulcis in fundo, ci sono i disturbi cronici che con il freddo si acutizzano, per esempio l'artrosi e anche i problemi circolatori. 

Ma niente paura: difendersi è possibile! 

4 buone abitudini per restare in salute

Tra i malanni di stagione più importanti troviamo poi l'influenza, che si presenta con tre sintomi associati: febbre, dolori articolari e al meno un disturbo respiratorio. Per combatterla è necessario tanto riposo e utili sono anche i farmaci da banco a base di paracetamolo: compresse, gocce, supposte. Ecco una breve guida con delle sane abitudini da adottare per combattere i malanni invernali: 

I lavaggi nasali sono utili contro le malattie da raffreddamento perché aiutano le vie aeree a restare pulite. Il naso che cola e l'aumento di muco servono a intrappolare i virus, ma possono anche diventare terreno fertile per germi e batteri. Basti pensare che: il raffreddore deriva da oltre 200 varianti di rinovirus, il mal di gola è di origine virale, la tosse è il meccanismo adottato dal nostro organismo per allontanare i virus dalle vie aeree. Dunque i lavaggi nasali, da effettuare con soluzioni saline isotoniche, devono essere effettuati sin dalla comparsa dei primi sintomi di raffreddamento.
2. Bere molta acqua, tè, tisane e spremute ha effetto benefico sul ma di gola perché allontanano le sostanze irritanti e quindi il bruciore. Se il dolore è importante è però il caso di ricorrere a caramello o collutori a basa di antisettici orali. Molto utili sono anche gli integratori a base di vitamine A e C la cui funzione è aiutare a riparare i danni alla mucosa della gola causati dalle aggressioni dei virus.
3. Quando il naso è chiuso si può ricorrere all'uso di spray nasali vasocostrittori per favorire la respirazione.
4. La tosse si combatte con sciroppi, bustine o pastiglie che hanno sostanze sedative.

3 prodotti per affrontare i malanni di stagione

Per alleviare i sintomi legati alle malattie da raffreddamento si può ricorrere a validi farmaci da banco, per esempio:
 
- Lo spray Gola Sana che grazie alla propoli e all’olio essenziale della menta alla funzionalità delle prime vie respiratorie.
 - Lo sciroppo Gola Sana che contiene Timo e Grindelia ed è utile per la fluidità delle secrezioni bronchiali, svolge poi azione emolliente e lenitiva della mucosa orofaringea e migliora il tono della voce.
- L’integratore Immuno defence che contiene Echinacea, Astragalo e Uncaria ed è utile a potenziare le naturali difese dell’organismo, anche in caso di patologie infiammatorie e virali ricorrenti ed in casi di stress psico-fisico aumentato.

Pe maggiori informazioni sui malanni di stagione non esitare a contattarci!