Allergia agli acari: quali sono i sintomi da considerare

Come si manifesta l'allergia agli acari e cosa fare per evitare il contatto con l'allergene

 

Come sconfiggere l’allergia agli acari una volta per tutte! 

Ti capita spesso di starnutire e avere il naso irritato appena percepisci “odore di polvere”? Sappi che gli acari della polvere sono dei microrganismi per la maggior parte di noi innocui, ma che in alcuni soggetti possono scatenare fastidiose allergie, anche di tipo asmatico

In genere il momento peggiore è quando nelle case si inizia ad accendere il riscaldamento e si crea un ambiente favorevole per la proliferazione di questi microrganismi, che vivono e si moltiplicano in ambienti dove la temperatura supera i 20 gradi e la percentuale di umidità supera il 50%. 

Ecco dunque una breve guida sugli accorgimenti utili per evitare l’allergia agli acari

Quali sono i sintomi? 

A differenza delle allergie stagionali, l'allergia agli acari non si limita ad alcuni periodi dell'anno, ma è persistente, anche se i sintomi hanno la tendenza a peggiorare in autunno. A scatenare l'allergia agli acari non sono i microrganismi in quanto tali, bensì la loro decomposizione e le sostanze che sono nelle loro feci. I sintomi a cui prestare attenzione sono diversi e variano da persona a persona: 

1. Rinite
, quindi prurito al naso e starnuti frequenti.
2. Congiuntivite, quindi arrossamento e lacrimazione degli occhi.
3. Eczema, infiammazione della pelle.
4. Asmanelle forme più gravi (circa la metà degli asmatici soffre di allergia agli acari). 

Attenzione ad alcuni alimenti! 

Chi soffre di allergia agli acari deve stare attento ad alcuni alimenti che contengono lo stesso allergene e che scatena i sintomi sopradescritti. Parliamo per esempio di: 

 - Crostacei
 - Mirtilli
 - Lumache di terra e di mare.

7 accorgimenti anti-polvere e anti-acaro 

Per natura gli acari colonizzano sui tessuti. Questo vuol dire che in casa li troviamo su: letti, divani, poltrone, tende, tappeti e anche sui mobili, dove si accumula la polvere. Gli habitat prediletti sono in particolare il materasso e il cuscino; ecco perché spesso i sintomi dell'allergia si manifestano di notte

L'accortezza che si può seguire è quella di evitare il contatto con l'allergene mantenendo dei semplici accorgimenti, come: 

1. Utilizzare cuscini anti acaro
, che sono traspiranti e impermeabili agli allergeni.
2. Cambiare la biancheria un paio di volte ogni settimana.
3. Lavare tutto almeno a 60 gradi.
4. Eliminare il più possibile i tessuti e tutto ciò che accumula polvere.
5. Pulirecon frequenza usando panni umidi e aspirapolvere con filtro Hepa.
6. Areare casa.
7. Mantenere la temperatura sotto i 20 gradi

I prodotti consigliati per prevenire l’allergia agli acari 

Per evitare i sintomi descritti, oltre ai buoni accorgimenti che è sempre applicare in casa, ci sono dei prodotti acquistabili in farmacia, come: gli antistaminici, i decongestionanti, i corticosteroidi, i broncodilatatori

In caso di fastidio agli occhi si può usare il collirio Optrex, che è lenitivo contro il prurito, pulisce delicatamente la superficie dell’occhio eliminando e particelle che possono causare allergie. Invece per coadiuvare il riposo si possono applicare sul naso i cerotti nasali Sanspira con bio-gel anallergico, che aiutano a intrappolare pollini, polveri e acari responsabili della rinite allergica, riducendone l'inalazione. 

Per maggiori informazioni sull’allergia causata dagli acari non esitare a contattarci!