Perché mangiare la frutta secca migliora l'organismo

Mangiare frutta secca fa bene alla salute a anche all'umore, scopri perché

 

Mangiare la frutta secca fa bene: le proprietà e i benefici che non ti aspetti

Noci, mandorle, nocciole, pistacchi e arachidi: la frutta secca, non solo è buona, ma fa anche bene alla salute. I benefici del mangiare frutta secca sono diversi: contiene molte vitamine (come la A, la E, la C, la K), vanta anche un alto contenuto di fibre e minerali come zinco, magnesio, potassio, ferro, calcio e fosforo, dona energia, riduce il rischio di tumori e malattie cardiache, è utile nella dieta di chi soffre di colesterolo o ipertensione, per via della presenza della vitamina E, è ricca di acidi grassi Omega-3 e Omega-6. Infatti, i semi oleosi sono ormai presente in ogni dieta che si rispetti, anche se bisogna fare attenzione al loro contenuto calorico. 

La frutta secca fa ingrassare? 

Una corretta alimentazione deve però tenere conto delle giuste quantità. Anche se mangiare frutta secca fa bene alla salute, non si deve eccedere per via del contenuto lipidico e calorico. Ecco qualche accortezza da seguire: 

- In linea generale la dose da assumere dovrebbe essere tra i 30 e i 40 grammi al giorno.

- La frutta secca e i semi oleosi contengono molte calorie, ma anche molte fibre che, unite alle proteine e ai grassi stimolano il senso di sazietà riducendo quindi la quantità di cibo assunta in seguito. Ciò significa che chi consuma frutta secca regolarmente è meno incline ad assumere più calorie del dovuto.

- I semi oleosi e la frutta a guscio vengono inseriti nelle diete per contrastare obesità e malattie croniche. Le noci in particolare sono un potente antidoto contro la sindrome metabolica e disturbi come ipertensione, colesterolo alto, iperglicemia. 

Quando mangiare la frutta secca? 

La frutta secca non dovrebbe essere consumata la sera prima di andare a dormire e mai durante un aperitivo per evitare di sommare troppe calorie. Il momento migliore per mangiare la frutta secca è al mattino a colazione, associata a yogurt, frutta fresca o cereali. In alternativa può essere un ottimo snack spezza fame a metà mattina. In questo modo è possibile smaltire durante la giornata le calorie assunte e al tempo stesso fare il pieno di energia. 

La frutta secca non a caso è un componente importante degli integratori sportivi. Mandorle e noci sono a esempio tra i componenti delle barrette Total Energy Fruit di Named, ideali per gli sport di endurance, nel pre e during workout, per consentire all'atleta un rapido reintegro delle energie prima e dopo l'attività sportiva