Come prendere il sole in modo sano e duraturo

Ecco come prendere il sole in modo sano evitando scottature e macchie sulla pelle.

 

Cosa succede alla pelle quando vogliamo prendere il sole

L'abbronzatura deriva dall'aumentata produzione di melanina del nostro organismo, che così reagisce all'esposizione al sole per proteggersi: il pigmento si trasferisce sullo strato superiore dell'epidermide che quindi si scurisce. Nella pelle si verificano altre due reazioni: l'ispessimento cutaneo e la formazione di uno strato superficiale di sebo detto film idrolipidico. Tutte queste reazioni contribuiscono all'abbronzatura.

Spesso si sente dire che i raggi del sole fanno male alla pelle, ma abbronzarsi in maniera sicura è possibile. Come prendere il sole in modo sano? Basta proteggere la pelle dagli effetti nocivi dei raggi UV adottando una serie di precauzioni che possono anche evitare l'insorgere di macchie, irritazioni o scottature.

Quel che bisogna sapere su come prendere il sole

Individuare il fototipo di appartenenza

Per capire come prendere il sole nel modo giusto bisogna prima identificare il fototipo a cui si appartiene: è da questo che si capisce quale colorito si può raggiungere esponendosi al sole e per quanto tempo ci si può stare senza bruciarsi. Le persone con la pelle lattea, gli occhi e i capelli chiari si abbronzano con difficoltà e devono usare protezioni adeguate, alle persone con la pelle più scura basta invece molto meno.

Seguire una sana alimentazione

La pelle va curata in anticipo se si vuole ottenere un’abbronzatura da invidia. Come? Adottando una dieta in cui sono presenti alimenti che aiutano a favorirla e mantenerla come quelli ricchi di betacarotene, la frutta di colore rosso e le verdure.

Aiutarsi con qualche integratore

Anche seguendo una dieta alimentare varia si può incrementare l'apporto vitaminico assumendo appositi integratori per l'abbronzatura, utili soprattutto per le persone che hanno il fototipo chiaro.  Un esempio è l’integratore Carovit Forte Plus, a base di sostanze indispensabili per la sintesi della melanina che contiene anche vitamine antiossidanti come il beta-carotene, le vitamine E e C. Carovit Forte Plus favorisce una pigmentazione più intensa, omogenea e prolungata nel tempo, proteggendo al tempo stesso la pelle dall'azione dei radicali liberi durante l'esposizione.

Ultime ma non meno importanti: le creme solari

Per ottenere una bella abbronzatura e far sì che duri nel tempo l'esposizione al sole deve avvenire in maniera graduale: in questo modo l'epidermide ha il tempo di abituarsi al contatto con le radiazioni solari. È quindi necessario proteggersi con creme solari capaci di assicurare una protezione adeguata tenendo conto del fattore di protezione: più è alto e meno frequentemente si dovrà applicare la crema. Un consiglio è quello di optare per un fattore di protezione più alto nei primi giorni e ridurlo gradualmente in base alla risposta della pelle.

Un prodotto consigliato è ad esempio lo spray Defence Sun 50+ di BioNike, formulato per una tripla protezione per prevenire scottature e proteggere la pelle dall’esposizione al sole.