Esiste un modo per curare l'emicrania?

C'Ŕ un modo per curare l'emicrania? Ecco qualche utile rimedio

 

La prevenzione è il primo step per curare l’emicrania

Il primo modo utile per curare l’emicrania è la prevenzione, quindi riducendo o eliminando l'esposizione ai fattori scatenanti. Solo quando il controllo di tali stimoli si rivela inefficace si ricorre alla terapia farmacologica per eliminare il dolore.

I farmaci per l'emicrania ne alleviano i sintomi e intervengono nella fase acuta del dolore, ma l'approccio terapeutico deve essere sempre stabilito dal medico che indicherà il medicinale più adatto a seconda dell'anamnesi del paziente e dell'entità del disturbo. L'efficacia di un farmaco dipende anche dalla caratteristiche metaboliche di chi lo assume, per tale motivo sono sconsigliatele le cure fai da te. Attenzione poi a non esagerare: l'utilizzo eccessivo di farmaci può provocare una resistenza al trattamento generando una sorta di mal di testa secondario causato dall'abuso di medicinali.

Curare l’emicrania: quando ricorrere ai farmaci

Sotto consiglio del medico si possono assumere diverse topologie di medicinali per curare l’emicrania. I farmaci più utilizzati sono:

- Gli analgesici come il paracetamolo e l'acido acetilsalicilico che svolgono un'azione antidolorifica riducendone i sintomi. Vanno assunti solo nel momento del bisogno, a stomaco pieno e per periodi brevi al fine di evitare l'insorgere di disturbi collaterali come gastrite, problemi ai reni, ecc.
- I triptani che si usano quando gli antidolorifici risultano inefficaci. Agiscono su alcuni recettori della serotonina e in questo modo intervengono sul dolore. L'effetto migliore si ottiene assumendoli quando il dolore è ancora di lieve entità.
- Gli anti infiammatori che in alcuni pazienti risultano efficaci.
- Ergotaminae suoi derivati sono farmaci di vecchia generazione, svolgono un'azione vasocostrittrice simile a quella dei triptani, ma possono portare a nausea e ad effetti collaterali gravi.

Curare l’emicrania con gli integratori

Chi soffre di emicrania può ricorrere all'uso di integratori per prevenirne i sintomi e mantenere uno stato di benessere. Ecco alcuni prodotti utili:

- L’integratore Partena è in bustine a base di estratti vegetali di partenio e zenzero, che contiene anche magnesio, coenzima Q10 e riboflavina ed è formulato per la profilassi emicranica, la riduzione degli stati di tensione muscolare e la modulazione nocicettiva.

- L’integratore Migrasoll in capsule è a base di Ginkgo Biloba fitosoma, Riboflavina e Coenzima Q10, formulato per ridurre nel tempo l’incidenza di tutte le forme di cefalea primaria ricorrente dell'adulto, comprese l'emicrania con e senza aura.
In ogni caso, rivolgiti sempre ad un medico o al tuo farmacista prima di iniziare una terapia per curare l’emicrania.